La Sardegna di oggi per la Memoria di domani
 

Il villaggio Rosas, un’oasi nel deserto minerario

Il villaggio Rosas, nel comune di Narcao, è uno dei pochi esempi di recupero virtuoso del patrimonio minerario dismesso della Sardegna. Comprato per la cifra simbolica di mille lire, ora muove 350mila euro l’anno. Un modello che meriterebbe di essere riprodotto nei tanti siti minerari sardi abbandonati. Per arrivarci, partendo da Cagliari, si deve imboccare la Provinciale 85 per Narcao, fino alla deviazione per la miniera Rosas. Il tragitto è scandito da un susseguirsi di panorami mozzafiato e, giunti al villaggio, ci si accorge subito di essere nel mezzo di una vera e propria “perla mineraria” incastonata nella natura e, assieme, in un monumento alla fatica dell’uomo, ai minatori che si guadagnavano da vivere respirando la polvere nel buio dei pozzi.