La Sardegna di oggi per la Memoria di domani

di Marcello Zasso – La posidonia non è un’alga e, soprattutto, non è un rifiuto. Tutti vorrebbero le spiagge sempre candide e libere – è innegabile – ma sbaglia chi considera “sporco” un arenile con le foglie delle piante marine:
la loro presenza è fondamentale non solo per la qualità dell’acqua, visto che la posidonia sottrae anidride carbonica e favorisce la produzione di ossigeno, ma anche vitale per la salute delle stesse spiagge. Ne abbiamo parlato con Sandro DeMuro e Angelo Ibba, docenti dell’università di Cagliari che fanno parte del Coastal and marine geomorphology group, il team che studia gli ecosistemi marini e lavora anche per fornire e diffondere una corretta informazione sull’importanza delle specie vegetali… (continua)