La Sardegna di oggi per la Memoria di domani
 

Cori di sole donne, un canto per le api

di Cristina Caboni – Sono le storie a custodire la memoria. Quelle raccontate sotto un albero di fico al riparo
dal sole impietoso, tra i grilli e il profumo di erba appena tagliata, o quelle narrate davanti al fuoco che scoppietta nel camino, mentre il freddo ghiaccia i vetri e la sera diventa notte. Il destino ha voluto che da bambina ne ascoltassi molte. Tra le mie preferite c’erano quelle che mostravano una Sardegna atavica, dove il maestrale piega le querce e alla base delle gigantesche torri di pietra sono custoditi i tesori… (continua)

Scritto da